Chitarre: un grande reparto, migliaia di prodotti. - MamasMusicStore.it

Chitarre

Chitarra Classica, Acustica o Elettrica?

Che sia Classica, Acustica o Elettrica abbiamo la chitarra per soddisfare le tue esigenze.

Chitarre 1/4, 2/4 e 3/4: Che misura scegliere?

Chitarre per bambini sotto i 4 anni di età: Scegli un ukulele o un Guitalele
dai 4 agli 5 anni: scegli 1/4
dai 6 agli 8 anni: scegli 1/2
dai 9 ai 10 anni: scegli 3/4
Oltre i 10 anni: scegli 4/4

Chitarra Classica

La chitarra classica è un tipo di chitarra utilizzato per l'esecuzione di brani di musica classica o popolare (come per esempio la musica latino-americana o il flamenco). La forma della chitarra classica, che conosciamo e usiamo oggi, risale alla seconda metà dell'Ottocento. Ha un suono più dolce e una tastiera più larga. Indicata per iniziare lo studio dello strumento.

Chitarra Acustica

La chitarra folk, o chitarra acustica a corde metalliche (e a tavola piatta, o flat-top) è uno strumento musicale solitamente usato nell'esecuzione di brani di musica moderna, blues, folk, rock e, in genere, di musica leggera. Il nome indica numerose forme di chitarre con caratteristiche di suono e maneggevolezza molto diverse adatte ai vari stili d'uso e al genere musicale da suonare. Ha un suono più brillante e la tastiera più stretta rispetto alla classica. Indicata per imparare gli accordi delle canzoni pop/rock

Chitarra semiacustica

La chitarra semiacustica o archtop (da non confondere con l'acustica elettrificata) è la chitarra più utilizzata nel jazz e nel jazz fusion. A cassa stretta o a cassa larga, ad uno o più pickup, il suono della semiacustica "Jazz" è inconfondibile. Principalmente indicata per lo studio del Jazz o Fusion.

Chitarra Elettrica

La chitarra elettrica è un tipo di chitarra in cui la vibrazione delle corde viene rilevata da uno o più pick-up. Il segnale viene quindi prelevato all'uscita e convogliato in un amplificatore affinché il suono dello strumento sia reso udibile. È possibile aggiungere effetti come distorsioni, chorus, riverbero per ottenere migliaia di suoni. Indicata per chi vuole iniziare con un approccio più diretto al Rock! Ma non dimenticare l'amplificatore!

Quale amplificatore scegliere?

L'amplificatore permette di processare il segnale elettrico prodotto dai pickup di una chitarra elettrica, e quindi trasformarlo in un vero e proprio segnale sonoro attraverso uno o più altoparlanti. A seconda del genere musicale e delle esigenze si può scegliere tra varie tipologie di amplificatori.

Amplificatore Valvolare

È un amplificatore per chitarra che utilizza valvole termoioniche nei circuiti del preamplificatore e del finale di potenza, come elementi attivi per l'amplificazione del segnale. L'amplificatore a valvole è stato il primo a essere stato realizzato, e ancora oggi questa è reputata la tipologia di amplificatore che offre il suono migliore per molti (ma non tutti) ambiti. La risposta non lineare delle valvole dà luogo ai fenomeni della compressione e soprattutto della distorsione, il che rende un amplificatore valvolare praticamente indispensabile nella musica rock e hard rock. Per contro, la morbidezza e il calore del timbro fanno sì che siano estremamente apprezzati anche in ambito jazz e blues.

Amplificatore Transistor

Un amplificatore allo stato solido offre una risposta al segnale molto più lineare rispetto a quella di un valvolare: il suono rispecchia più fedelmente il segnale in uscita dai pick-up. Un amplificatore a transistor produce sonorità molto aspre: per questo alcuni chitarristi heavy metal li preferiscono. I transistor hanno una minore tendenza alla distorsione, per questo molti amplificatori progettati appositamente per i chitarristi jazz sono allo stato solido.

Amplificatore Semivalvolare

Questo tipo di amplificatore utilizza un preamplificatore a valvole, per ottenere un suono "caldo", accoppiandolo però ad un finale di potenza a transistor, per ridurre il costo, l'ingombro e la fragilità dell'intera apparecchiatura. Un esempio di questo tipo di amplificatore è la famiglia Valvestate della Marshall.

Amplificatore Digitale

In questa tipologia di amplificatore il segnale in entrata viene convertito da analogico a digitale, per poi essere processato in modo da ottenere virtualmente ogni tipo di sonorità, dalle più classiche alle più moderne. Un amplificatore digitale offre spesso numerosi effetti integrati; inoltre molti di questi amplificatori offrono, in modo più o meno raffinato, una funzione di amp modeling, che permette di imitare il suono di numerosi amplificatori "famosi".

per pagina
Mostrando 1 - 60 di 1174 articoli